(+39) 045 - 8201622

RSS Feed


L’evoluzione Tecnica degli Anni ‘30 e l’attivazione della Mostra di Razza

Oltre alla strutturazione delle Stazioni di fecondazione selezionata e al sistema di controllo dei puledri, i Responsabili del settore

dettero il via anche ad alcune iniziative di completamento sia di tipo tecnico sia di natura promozionale.

In questo capitolo si parla della Mostra di razza.

 

LA MOSTRA DI RAZZA

Nel 1934 venne effettuato il primo concorso morfologico ufficiale di razza in occasione della Fiera dei Cavalli di Verona che, a quel tempo, si svolgeva in ottobre. Vale la pena di sottolineare che da allora, il Concorso di Razza (con denominazioni e strutturazioni diverse) si è tenuto a Verona in occasione della Fiera dei cavalli divenuta poi, la FIERACAVALLI che tutti conosciamo. Solo nel 1943, nel 1944 e nel 1945, per evidenti motivi legati alla Guerra, la manifestazione non si tenne.

 

ANNOTAZIONE STORICA: se qualcuno dei lettori avesse la voglia di verificare, vedrà che nel 2014 si è tenuta la 77° MOSTRA NAZIONALE DEL CAITPR. Se consideriamo i 3 anni del periodo della 2° Guerra Mondiale in cui non ha avuto luogo la manifestazione, si risale sino al 1934.

Sin da subito gli allevatori aderirono all’iniziativa. Del resto, molti di loro presentavano già in precedenza le produzioni alla Fiera di Verona che era una delle massime manifestazioni e uno dei massimi mercati autunnali di cavalli. Importante, fu la creazione di un evento particolare: il concorso riservato ai giovani stalloni nati in Italia e selezionati per la riproduzione dalla Commissione di valutazione.

Da qui nasce, e prosegue sino ad oggi, il Concorso della categoria dei 30 mesi maschi. L’idea era comunque importante: vale a dire, concentrare in un unico luogo ed in un momento di confronto i giovani maschi selezionati quali futuri padri di razza.

A ben guardare, con i Raduni e la successiva Mostra Nazionale, al giorno d’oggi, non facciamo niente di diverso.

L’idea divenne importante ed ebbe seguito anche perché i Depositi stalloni effettuavano gli acquisti di giovani stalloni in quell’occasione. Questo è vero non solo per il CAITPR ma fu una strutturazione che si cercò di generalizzare per tutte le diverse razze e produzioni equine.

Ad esempio, anche la razza Haflinger ha avuto il suo primo concorso, riconosciuto come ufficiale ancora oggi, proprio a Verona e sempre nel 1934 perché il Deposito di Ferrara aveva deciso che la Fiera di Verona fosse la sede dedicato a questo tipo di attività per le due razze principali che ricadevano nel suo territorio di competenza il quale, con il 1918, si era allargato anche al Trentino-Alto Adige, oltre che alla Venezia Giulia  - Gorizia, Trieste ed Istria- che erano state acquisite dall’Italia inglobando, tra l’altro, la zona d’Origine della razza Haflinger (Provincia di Bolzano). 

 

ANNOTAZIONE STORICA: va notato che anche la razza Haflinger nel 2014 ha celebrato a Verona in Fieracavalli la sua 77° Mostra Nazionale.CAITPR ed HAFLINGER sono le sole razze che possono vantare questo “rapporto” preferenziale e storico con la Fiera di cavalli di Verona.

 

LE FOTOGRAFIE: Nell'articolo ci sono due documenti fotografici della Fiera cavalli di Verona riferibili agli anni ’30 (in quanto si riconoscono gli stabili della vecchia sede della Fiera dislocati in Centro città vicino a Piazza Brà)

 

 

 Redazione del testo a cura del Dott. Giuseppe PIGOZZI Direttore dell'Ufficio Centrale di Libro Genealogico - ANACAITPR


Joomla SEF URLs by Artio